Informazioni sui file JT.

I file JT sono stati sviluppati dalla società PLM.SIEMENS e utilizzati originariamente a scopo di visualizzazione nel sistema Unigraphics CAD e nei prodotti a esso correlati.
I dati JT possono essere estremamente leggeri e contenere infatti poco più dei dati facet e possono includere associazioni a informazioni CAD originali quali geometria, metadati e PMI (Product and Manufacturing Information). Supportano dati a mosaico e la creazione di diversi livelli di dettaglio. 

Informazioni generali

Ulteriori informazioni sui file JT (cab) sono presenti in questo sito Web

Tutti i pannelli della cabina sono singoli fogli facet visibili (a colori) da entrambi i lati. Per questo motivo tutti i facet "normali" che identificano i lati "anteriore" e "posteriore" e che supportano i riflessi di luce e di colore, non sono stati sottoposti a condizioni speciali e pertanto sono inquadrati in modo casuale in qualsiasi direzione. Di conseguenza le impostazioni del visualizzatore JT "double sided lightening" e "remove back faces" non devono mai essere impostate su "enabled" poiché questo restituirà i lati posteriori dei facet in uno "spazio vuoto" oppure non saranno visibili affatto.

Il plug-in JT è necessario!

Per un numero sempre maggiore di sistemi CAD differenti e di software di animazione/visualizzazione viene fornita una funzione di importazione ed esportazione JT sia come standard che come "plug-in" (spesso sviluppata da fornitori di terzi) che consente agli utenti di creare file "JT" propri.

Dove trovare un visualizzatore JT

Un visualizzatore JT gratuito (JT2GO) è disponibile sul sito Web PLM SIEMENS. Inoltre, sono disponibili diversi pacchetti software JT avanzati, che consentono agli utenti di muovere i componenti in qualsiasi direzione, cambiare colore e aggiungere luce/riflessi ai dati JT, pacchetti che sono disponibili tramite gli indirizzi dei contatti sul relativo sito Web.

Composizione delle immagini

Principi di base del visualizzatore JT2GO:

1: questo visualizzatore può gestire un solo punto 0,0,0 nella relativa finestra del visualizzatore.

2: qualsiasi componente aggiunto al visualizzatore JT2GO verrà automaticamente posizionato nel punto 0,0,0 della finestra del visualizzatore e non potrà essere spostato da tale posizione.

Pertanto, è necessario che ogni singolo componente (nuovo) venga creato (*) con il relativo punto 0,0,0 nella posizione corretta relativa al punto 0,0,0 del telaio a cui è destinato. Un componente preparato in questo modo verrà "forzato" a posizionarsi nel punto "corretto" del complessivo, una volta inserito.

(*) controllare l'orientamento delle coordinate XYZ così come utilizzate in TUTTI i file relativi ai telai e alle cabine DAF prima di esportare nuovi componenti in formato file JT.

IMPORTANTE:

le nuove strutture dei componenti non possono avare inizio con una dimensione inferiore alla somma di AC + CB (visti nella direzione X) per poter rimanere a distanza dalla parete posteriore della cabina e dal sistema di aspirazione dell'aria (Tutti i valori AC e i valori minimi CB sono riportati nel capitolo 2.10 delle linee guida degli allestitori).

Nota:
per l'aggiunta dei componenti a un complessivo JT, utilizzare il comando "INSERT" (INSERISCI)(Vedere il file della Guida del visualizzatore).

Vedere l'illustrazione relativa alla combinazione di telaio e cabina. (Vedere inoltre la funzione del visualizzatore nel file di esempio).

Funzioni del visualizzatore

Complessivi e struttura del navigatore

I complessivi sono costruiti utilizzando il comando "INSERT" (INSERISCI). (comando "on/off" di visualizzazione per il componente è disponibile nella finestra di navigazione)Funzione

Section e View Clip / Misurazione 3D

Dopo avere preselezionato un singolo componente diventa possibile sezionarlo singolarmente. Se non viene eseguita alcuna selezione, la vista in sezione verrà effettuata per tutti i componenti. Le nuove "sezioni" escludono quelle precedenti. Se necessario, "salvare" le schermate delle viste in sezione come immagini per utilizzarle come riferimento futuro. La funzione "View Clipping" crea simultaneamente sezioni di tutti i componenti di un complessivo completo. Le misurazioni in 3D sono basate sui "picking point" o sui vertici dei bordi dei componenti.

Interferenza dei componenti

Non viene generata alcuna avvertenza quando i componenti si sovrappongono; è sempre necessario fare un controllo visivo.

Tenere presente che per realizzare immagini avanzate che includono gamme di colori estese, diverse sorgenti luminose, ombre, riflessi, un ambiente di sfondo "reale" e il comando "Save", è necessario un pacchetto software JT completo (versione con licenza).  

(Per ulteriori informazioni, consultare il sito Web PLM SIEMENS).

Download

Questo sito web utilizza i cookie

DAF utilizza i cookie per migliorare il funzionamento di questo sito Web e per offrirvi il miglior servizio possibile. Oltre a questo, DAF utilizza Google Analytics per analizzare in modo anonimo il vostro utilizzo del sito Web DAF. I cookie di DAF sono assolutamente sicuri ma se cambiate idea, potete modificare le impostazioni dei cookie del vostro browser in qualsiasi momento.